.
Annunci online

TheGianlucaTV
11 maggio 2009

La crisi è finita, andate in pace.

 I disoccupati pubblici e privati aumentano, la gente non arriva a fine mese, il debito pubblico è alle stelle, le piccole e medie aziende chiudono o fanno i salti mortali per sopravvivere, l'evasione fiscale risale. Ma bisogna "essere ottimisti" e "consumare". Nel frattempo, il 50% aziende italiane quotate in borsa ed il 25% delle banche hanno partecipazioni in società offshore costituite in vari paradisi fiscali...
Ma ci sono fatti ben più gravi di cui preoccuparsi: il Bagaglino ha chiuso i battenti, alcune veline si lamentano della loro esclusione improvvisa dalle liste del pdl per le europee, Veronica e Silvio si separano "per colpa della stampa di sinistra", la febbre suina si diffonde (nonostante le smentite, io sospetto ancora di Calderoli...). Sorridiamo, va tutto bene.




18 novembre 2008

RIFLESSIONE "PARANOICA" (???) SU G8 ED ELUANA ENGLARO

 Solo oggi riesco a spendere due parole su due importanti sentenze arrivate in contemporanea qualche giorno fa. Quella sui fatti della Scuola Diaz al G8 di Genova e quella della Cassazione sul caso di Eluana Englaro.

La prima, per la quale ancora non si conoscono le motivazioni, che verranno pubblicate solo fra 90 giorni, assolve i capi e condanna solo gli esecutori materiali, rei, secondo il giudice, di aver spaccato teste di propria folle iniziativa. Insomma i capi non c'entrano, non sapevano, non c'erano e se c'erano guardavano da un altra parte o dormivano. Direi che era tutto già scritto. La divisa, soprattutto se è corredata da tante stellette, in genere non si condanna. Un caloroso grazie al giudice per averlo ufficializzato, comunque…

La seconda respinge il ricorso dei PM di Milano contro la sentenza della Corte d'Appello e, pertanto, ufficializza la fine dell'accanimento medico sul corpo tenuto artificialmente in vita di Eluana Englaro. La Chiesa si oppone strenuamente e condanna la decisione della Cassazione, i giornali parlano di “eutanasia” introdotta dai magistrati, Angelino “Jolie” Alfano, in ossequio ai porporati portatori di voti, propone al Parlamento di “colmare il vuoto legislativo” sulla questione.

Insomma tutti parlano, tutti dicono la loro, il circo mediatico-politico-religioso va avanti senza soste né riguardi. Nessuno però potrà mai avere la percezione ed il sentire che i familiari della Englaro hanno in relazione a questa drammatica vicenda. Comunque (stra)parlano tutti credendo di averne il diritto, oltretutto.

Ma la riflessione che vorrei fare è: sarò paranoico, ma come mai entrambe le sentenze sono state date in pasto ai media lo stesso giorno? Non sarà che il caso della povera Englaro, attraendo più attenzioni e sollevando più commenti (c’è la Chiesa di mezzo e quindi la cosa naturalmente si ingrandisce), può cancellare più rapidamente ogni residuo di indignazione o, quantomeno, interesse per la sentenza sull’aggressione della Diaz, accelerandone la caduta nel dimenticatoio?

aprile        giugno
in evidenza

29 dicembre 2010 La fine dell'anno La fine dell'anno è arrivata. Il primo decennio del  XXI secolo si è concluso. Ho riascoltato i discorsi di fine anno dei nostri Presidenti della Repubblica. Qualcuno leggeva altri andavano a memoria. Gli argomenti? Disoccupazione, emigrazione, terrorismo, studenti, assassini comuni e politici.  la costanza di tali elementi  mi è ... (continua) Leggi tutto

chi sono
TheGianlucaTV
I libri per chiarelettere

I nuovi mostri
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

Italiopoli
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

prossimi appuntamenti
Tutti gli appuntamenti
archivio



Blog letto 1 volte
bacheca

Journalist Blogs - BlogCatalog Blog Directory Join My Community at MyBloglog! BlogItalia.it - La directory italiana dei blog TopOfBlogs