.
Annunci online

TheGianlucaTV
5 agosto 2010

Ghedini e Taormina a confronto su Berlusconi e leggi ad personam

L'uno è un berlusconiano doc, l'altro è un ex deputato di Forza Italia ed ex consulente legale del Premier. Mettiamoli a confronto.


15 novembre 2009

Sì, ci prendono per scemi e glielo permettiamo

Ormai ci trattano come stupide scimmiette, docili agnellini o, nella migliore delle ipotesi, fastidiose zanzarine. E fanno ciò che vogliono. Si sono presi il Nostro Paese, il Nostro Presente ed il Nostro Futuro. Impuniti, intoccabili. Tanto sanno che nessuno si incazzerà...


17 giugno 2009

Il sogno di riscoprire la questione morale






6 giugno 2009

PORCELLUM

E' la legge elettorale italiana nº 270 del 21 dicembre 2005, scritta principalmente dal Ministro Roberto Calderoli, che in una intervista a Matrix la definì "una porcata". Di fronte allo stupore del conduttore Mentana, il ministro si giustificò affermando testualmente: "Quando uno fa una porcata e non se ne rende conto è un altro tipo di riscontri rispetto a quando uno lo fa volutamente...". Da quel momento la Legge Calderoli fu denominata Porcellum.
Da Wikipedia: " Fu approvata con i voti della maggioranza parlamentare (principalmente Forza Italia, Alleanza Nazionale, Unione dei Democratici Cristiani, Lega Nord), senza il consenso dell'opposizione (principalmente Italia dei Valori, Democratici di Sinistra, Margherita, Rifondazione comunista), che l'ha duramente criticata e contrastata. Ha modificato il precedente meccanismo misto, per 3/4 a ripartizione maggioritaria dei seggi, in favore di un sistema proporzionale corretto, a coalizione, con premio di maggioranza ed elezione di più parlamentari contemporaneamente in collegi estesi, senza possibilità di indicare preferenze". In pratica i candidati se li scelgono i partiti e noi li ratifichiamo col voto. Una sorta di pratica plebiscitaria medievale.
Il partito di riferimento del "ministro per le riforme suine", la Lega, sta cercando di boicottare i referendum, fissati per il 21 e il 22 giugno 2009 contemporaneamente ai ballottaggi per le elezioni amministrative locali. Di fatto, la scelta di tali date ha suscitato moltissime polemiche, dal momento che il 6 ed il 7 giugno si vota per l'Europarlamento. Accorpare le due consultazioni in un "election day", come era stato proposto, avrebbe garantito un risparmio di circa 400 milioni di euro che, dati i tempi che corrono, male non fanno. Ma la mossa è chiara: ostacolare il raggiungimento del quorum e, quindi, scongiurare l'abolizione della possibilità per i partiti di unirsi in coalizione. In questo modo, infatti, il premio di maggioranza andrebbe alla singola lista che raccoglie da sola più voti. In soldoni, ad oggi la Lega non conterebbe nulla mentre il PDL avrebbe lo strapotere assoluto. Ma il Carroccio si difende giustificando la scelta di non accorpare il referendum alle altre votazioni con il rischio di confusione da parte dell'elettore o sollevando dubbi di incompatibilità costituzionale. Certo è che, comunque vada, cadremo dalla padella alla brace...se passasse il referendum, infatti, chi non scommetterebbe 1 centesimo sulla tentazione di un ulteriore consolidamento assolutistico del proprio potere da parte del Premier?

 

22 febbraio 2009

Qui Radio Londra ( AL LUPO! AL LUPO!)

Salve a tutti!!!

Dopo un discreto periodo di assenza, che immagino nessuno avrà notato, eccomi di nuovo qui, a spiare cosa si dice oltre le scogliere di Dover.
Bene bene, vi segnalo un articolo fresco fresco preso direttamente dall'organo del partito bolscevico comunista leninista di Londa, meglio nota come BBC :

Italy passes emergency rape law

http://news.bbc.co.uk/2/hi/europe/7902107.stm

Il passaggio che più mi ha colpito è il seguente :

"The number of sexual assaults fell last year, but three high-profile rapes last weekend sparked national outrage."

"il numero degli stupri è sceso lo scorso anno, ma tre stupri di alto profilo, lo scorso fine settimana, hanno innescato l'oltraggio nazionale"


Insomma, il numero dei crimini è sceso MA a causa di questo avvenimenti, gravi peraltro, gonfiati a dismisura,  si è "resa necessaria" una legislazione ad hoc.
Non vi sembra che ci stiano prendendo per i fondelli ??
E' interessante notare come questa semplice considerazione, fatta da un giornalista d'oltremanica, manchi da parte dei nostri mezzi di "informazione",insomma viviamo in un paese dove conta più la percezione della realtà che la realtà stessa, e questo l'omino di Arcore lo sa mooooooooooolto bene...

Vi lascio con la seguente citazione :

"Le credenza e i comportamenti popolari sono più influenzati dalle immagini che dai fatti dimostrabili."
 
Roslynn Doris Haynes 1994


 


5 agosto 2008

SHAME ON US

  I'm really ashamed of my country. Everyday more.
I kwow Italy has always been a place full of contraddictions but still I can't accept it.
I can't accept the easy it seems to live in immorality, looseness and illegality.
I know that if Berlusconi won again after only two years he was sent back home (was he?) by voters sick and tired of the very personal use he did of politics, it is because in Italy people seem to have very short memory. We are the country of "rehabilitation" but still I can't accept it.
Press, tv, journalists, everyone bows down to the power. No criticism, no rebellion to the destruction of the Rule of Law, no indipendent thinking or acting. This is my country. This is the modern "Berlusconism dictatorship".
In this picture, then, it is easy to understand the "Lodo Alfano", a bill which represents a "response to the need of those in the highest positions of state to work in serenity" as the (In)Justice Italian minister stated.
Then there's the mess-up of the last financial law which basically takes away from the workers the right to sue their company when it doesn't guarantee them with regular contracts as the law states. Basically, if before a company didn't give the worker a permanent contract after a certain period of fixed-term employment and he still worked under this kind of contract beyond the time limit stated by law, he could ask to the court for a permanent employment and the company was forced to give it to him. With the new financial law the only thing that the company is forced to do is just paying a fine corresponding to the salary of the worker for a period from two to six months. Question: who the hell is going to refuse to pay a stupid fine when you're not forced to guarantee a permanent contract to you employee anymore? Another question: who the hell is going to tell the court he's working under fixed term beyond the time limit knowing that he can be released on the spot by the company if he does that?
And the list is longer and longer, every damn day more. Like someone said, "I feel disgusted, angry, sick. But not of those wirepullers of my raped country, I'm sick of ourselves who don't go to throw our rage up their expensive shoes!".

luglio        settembre
in evidenza

29 dicembre 2010 La fine dell'anno La fine dell'anno è arrivata. Il primo decennio del  XXI secolo si è concluso. Ho riascoltato i discorsi di fine anno dei nostri Presidenti della Repubblica. Qualcuno leggeva altri andavano a memoria. Gli argomenti? Disoccupazione, emigrazione, terrorismo, studenti, assassini comuni e politici.  la costanza di tali elementi  mi è ... (continua) Leggi tutto

chi sono
TheGianlucaTV
I libri per chiarelettere

I nuovi mostri
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

Italiopoli
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

prossimi appuntamenti
Tutti gli appuntamenti
archivio



Blog letto 1 volte
bacheca

Journalist Blogs - BlogCatalog Blog Directory Join My Community at MyBloglog! BlogItalia.it - La directory italiana dei blog TopOfBlogs