.
Annunci online

TheGianlucaTV
16 marzo 2011

La Lega prepara la festa per i 150 anni dell'Unità d'Italia

Piuttosto che dire che domani non sarà in Aula per non prendere parte alle celebrazioni per i 150 anni dell'Unità d'Italia (scelta personale e magari anche accettabile), il capogruppo della Lega alla Camera, Marco Reguzzoni, sostiene: "Non ci sarò perché hanno deciso di chiudere gli asili, perciò io sarò con i miei figli".

Lo mandate affanculo voi o lo faccio io?


2 settembre 2010

L'Italia di B. ai piedi di Gheddafi. Lega compresa.

Gheddafi è venuto in Italia con tutti gli onori del caso, si è reso protagonista di un patetico show e se n'è andato lasciandosi alle spalle qualche polemica. Con buona pace del nostro Governo, Lega Nord compresa. Gli uomini del Carroccio, come sempre forti con i deboli e deboli con i forti, al massimo si limitano a fare la moralina a qualche sindaco di provincia.


27 luglio 2010

Bossi: regioni, province e comuni un tanto al chilo

La concretezza dei proclami leghisti si nota anche da questi episodi. Affermazioni che, a distanza di ventiquattro ore, cambiano in alcuni significativi dettagli.
E dato che probabilmente il capo non si è accorto di aver detto due cose diverse nel tentativo di lanciare il solito vuoto slogan (cioè che i soldi dei contribuenti non devono andare a “Roma ladrona” ma devono rimanere in loco), smascherato dalla stampa, ecco che gli organi ufficiali di partito accorrono per tappare la falla nel ben oliato sistema di produzione di fumo leghista.
I fatti sono questi. Il quotidiano locale La Provincia di Cremona riporta le frasi di Bossi sulla necessità che Irpef e Iva passino "dallo Stato ai Comuni e poi anche alle Regioni e alle Province". Ma come? Non aveva detto che queste tasse dovevano essere gestite dalle Regioni? La domanda se la pongono immediatamente in tanti, forse anche qualche elettore del Carroccio. Insomma c’è il rischio che a qualcuno vengano dei dubbi sulla concretezza di certe asserzioni.
Pertanto, dal sito PadaniaNet, Calderoli si affretta a segnalare che le parole del senatur sono state strumentalizzate: “è sufficiente infatti andare sul sito ufficiale di TelePadania, all'indirizzo http://www.padanianet.com/, dove è stato linkato il file audio del comizio di Umberto Bossi dove si sente benissimo il passaggio in cui viene spiegato che una parte dei suddetti tributi dovranno andare alle Regioni”.
Insomma, Bossi non avrebbe chiesto che Irpef e Iva fossero destinate ai Comuni o ad altri enti locali. Ed in effetti nel filmato realizzato da TelePadania, il leader leghista afferma: “le tasse dello Stato che devono andare alle Regioni sono, io penso, l'Irpef e l'Iva o una miscela di Irpef e Iva…L'imposta sui redditi è più flessibile, la Regione può usarla, cambiare il valore della tassa”.
Peccato che il quotidiano cremonese ribadisca che le esatte parole del senatur si riferivano proprio ai comuni. E, a conferma di quanto già scritto, pubblica le foto scattate durante il comizio dallo Studio Fotografico Marinoni in cui il Bossi di Soncino, in provincia di Cremona, è ritratto con un diverso abbigliamento e su un diverso sfondo rispetto al Bossi del video.
Con ogni probabilità, le immagini del video si riferiscono, invece, alla Festa del Lago di Lezzeno tenutasi la sera prima, quando Bossi indossava proprio una giacca blu e una camicia azzurra e parlava avendo alle sue spalle le strutture metalliche di un palco coperto.
Per la Lega, comunque, non fa differenza: regioni, comuni, provincie, enti locali. Un tanto al chilo.


24 giugno 2010

Borghezio ci spiega cos'è la Padania

L'11 luglio 1976 viene fermato dalle autorità nei pressi di Ventimiglia e trovato in possesso di una cartolina firmata "Ordine Nuovo" ed indirizzata "al bastardo Luciano Violante" (magistrato allora impegnato in inchieste contro l'eversione di matrice neofascista).

Nel 1993 è stato condannato a pagare una multa di 750.000 lire per violenza privata su un minore, venditore ambulante marocchino illegale, trattenuto per un braccio per consegnarlo ai carabinieri.

Nel 1998 fonda i Volontari Verdi, associazione vicina alla Lega Nord passata alla storia per le famose ronde.

Nel luglio 2005 viene condannato in via definitiva dalla Cassazione a due mesi e venti giorni di reclusione, commutati poi in una multa di 3.040 euro, perché responsabile, insieme ad altri sette leghisti, dell'incendio scoppiato nel 2001 presso i pagliericci di alcuni immigrati che dormivano sotto un ponte di Torino.

Nel 2009 è apparso in una videoinchiesta di Canal+ dal titolo "Europa: ascensore per i fascisti". Durante un incontro del movimento nizzardo di estrema destra 'Nissa Rebela', lo si nota mentre si ferma a parlare con alcune persone dando loro dei consigli per conquistare il potere gradualmente, penetrando nelle istituzioni, senza però essere etichettati come fascisti.


condividi:
tag: marioborghezioradio24radio2422giugno062010padaniafinileganordlazanzara
permalink inviato da TheGianlucaTV | commenti 0 | Versione per la stampa stampa
19 giugno 2010

Un calciatore intelligente: De Rossi su tessera del tifoso e Radio Padania

Daniele De Rossi non dice le banalità che spesso sentiamo dai calciatori.
Ad esempio, a proposito della "tessera del tifoso" disse: "Allora ci vorrebbe anche la tessera del poliziotto". Così sapremmo nome e cognome di chi abusa del proprio potere e infanga, con i suoi gesti, il duro lavoro di tanti altri colleghi.
Ieri è intervenuto sulle polemiche per il "tifo contro" di Radio Padania in occasione di Italia-Paraguay. Ironicamente ha liquidato la polemica (dandole il peso minimo che merita): ''Quando la Padania giocherà il Mondiale tiferemo contro''.

 


18 agosto 2009

Invito ad Umberto Bossi

La calda estate della Lega. Il Senatur suona la carica e "sputa" sull'Inno di Mameli.


7 agosto 2009

Il "razzismo sostenibile" della Lega

Gabbie salariali, crisi d'identità, Salvini, Bossi.




Test di dialetto, lezioni di fascismo, Borghezio.



febbraio        aprile
in evidenza

29 dicembre 2010 La fine dell'anno La fine dell'anno è arrivata. Il primo decennio del  XXI secolo si è concluso. Ho riascoltato i discorsi di fine anno dei nostri Presidenti della Repubblica. Qualcuno leggeva altri andavano a memoria. Gli argomenti? Disoccupazione, emigrazione, terrorismo, studenti, assassini comuni e politici.  la costanza di tali elementi  mi è ... (continua) Leggi tutto

chi sono
TheGianlucaTV
I libri per chiarelettere

I nuovi mostri
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

Italiopoli
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

prossimi appuntamenti
Tutti gli appuntamenti
archivio



Blog letto 1 volte
bacheca

Journalist Blogs - BlogCatalog Blog Directory Join My Community at MyBloglog! BlogItalia.it - La directory italiana dei blog TopOfBlogs