.
Annunci online

TheGianlucaTV
23 aprile 2010

Berlusconi-Fini: cosa ne pensa il cittadino comune?

 Fra Berlusconi e Fini sembra finita. Tutti ne parlano. Politici, giornalisti, analisti vari. Ma cosa ne pensa il cittadino comune la cui opinione, in fin dei conti, dovrebbe essere quella più rilevante per le sorti elettorali dei nostri politici?

 Il blog voglioscendere.it di Travaglio, Gomez e Corrias pubblicava ieri una breve analisi degli scenari che potrebbero aprirsi dopo questa rottura. La conclusione dell’articolo intitolato Il Viet-Nam di Berlusconi, è una previsione netta: Il sentiero nella boscaglia si preannuncia così parecchio pericoloso per il premier. Anche perché a sovrintendere il passaggio delle leggi a Montecitorio sarà ancora Fini.  Che intanto continua a lavorare per creare un suo gruppo. L'ideale per lui sarebbe avere 37 deputati alla Camera, ma contando il Mpa di Lombardo ormai in rotta totale con i berlusconiani in Sicilia, per far cadere o condizionare il governo, ne potrebbero bastare solo 27. La guerra, o meglio la guerriglia, insomma è solo cominciata”.

Sulla base di queste considerazioni, ho affrontato il discorso con due interlocutori, l’uno elettore del centro-destra, l’altro “elettore critico” senza una definita area politica di riferimento. Ecco il contenuto della conversazione avvenuta via e-mail.

 

Elettore di centro-destra: ahahahah! Che sciocchezze. La sciocchezza più grossa è che le elezioni sono andate bene al Pdl per l'assenza di avversari [nell’articolo si parla di “assenza (o quasi) di avversari”, ndr.]. Ma quando? Ma dove? C'era il PD, c'erano i comunisti, c'era Grillo, c'era Casini, c'era Di Pietro, il centrodestra non ha MAI avuto così tanti avversari, e così belligeranti, come nelle ultime elezioni! Il problema non è che non c'erano gli avversari, il problema è che non erano credibili e/o non avevano idee valide (tranne forse Grillo, che però ha tolto solo voti al Pd). Fini non ha base votante, non ha storia. Si è sputtanato dopo Fiuggi, ha iniziato a delirare, si è completamente allontanato dai valori storici della destra vera che doveva rappresentare. Chi lo voterebbe? CHI DIAVOLO VOTEREBBE FINI? Gli ex Dc, i centristi di Casini, forse? Ma no, Fini si è messo contro la Chiesa. L'estrema destra? Ah ah ah. Negli ambienti di destra Fini viene chiamato Badoglio, e ho detto tutto. La sinistra? Sì, la sinistra potrebbe votarlo, è vero. Ma infatti è quello il punto vero, quello su cui tutti glissano. Che quello di ieri non è stato il Viet-Nam di Berlusconi, ma il D-Day della sinistra: forse, è nato il nuovo leader del Pd.

 

Io: …comunque le ultime elezioni sono andate bene al PDL perché la coalizione, grazie alla Lega (che ha vinto), ha tenuto. Che il PDL continui a perdere voti come partito lo dicono i dati. Sinceramente non so chi voterebbe Fini. Probabilmente tanti scontenti del PD, certo. Ma c'è una marea di gente che non è andata a votare e che normalmente voterebbe una destra moderata (e non lo fa perché non vuole più votare Berlusconi) e un'altra marea di gente che in passato votava PD e, stanca, non è andata a votare perché il PD non tratta certi argomenti di opposizione. Chissà chi sceglierebbero questi, se mai tornassero alle urne oggi...Poi può anche essere che Fini sparisca del tutto, per carità, è una delle possibili opzioni (e francamente per come si è venduto in questi 15 anni, lo meriterebbe anche. Proviamo a credere che tutti possano ravvedersi prima o poi, vah...). Ma non ne sarei così sicuro...Glissare, invece, sul fatto che la metà degli aventi diritto oggi non vota, da una percezione forse un po' distorta. Ultima cosa, secondo me dire "c'erano tanti avversari ma non erano credibili" è uguale a dire "assenza (o quasi) di avversari". Hai praticamente detto la stessa cosa pensando di fare un'analisi diversa.

 

[Faccio quindi un accenno alla somiglianza fra PD e PDL…]

 

Elettore di centro-destra: questo accomunare PD e PDL mi sembra sempre un po’ fuorviante, un po’ furbetto, un po’ come far finire tutto in caciara, e cantare insieme Romagna Mia...No. Le due situazioni sono radicalmente diverse. Il centrodestra è una formazione politica solida, forte, più o meno coerente, vittoriosa alle elezioni, che ha garantito in questi anni, come mai prima d'ora dal dopoguerra ad oggi, una stabilità di governo e di leggi. La scenetta di ieri di Fini è come la scena finale di Casa Vianello. Fa parte dello show, serve a far vedere che il Pdl è vivo e democratico. Non cambierà NULLA. L'opposizione al centrodestra è, viceversa, un carrozzone disordinato, disorganizzato, incoerente, casinaro, di idee e politiche una diversa dall'altra, spesso in lotta fra loro (Vendola vs Pd, Grillo vs Pd, Di Pietro vs Pd, Radicali vs Di Pietro, De Magistris vs Grillo, ecc.: tutti contro tutti). Viet-Nam della destra? Ribadisco: che sciocchezza. La cosiddetta opposizione (tutta, compresi Di Pietro e Grillo) è in Viet-Nam da anni, è impantanata col fango alla gola, sta morendo annegata e non se ne rende nemmeno conto! Parliamo di quello, invece che delle scenette fra Silvio Vianello e Gianfranca Mondaini...

 

[“Vivo e democratico” come il partito fascista, direi...]

 

Interviene l’elettore critico: concordo in pieno. Anche secondo me la scenetta di ieri è simpatica solo a livello di gossip... Il povero Gianfry mi faceva quasi tenerezza in certi momenti...Pensare che ci possa essere crisi nel centrodestra è solo un'illusione delle opposizioni, ancora una volta sua Altezza ne è uscito alla grande e più forte di prima. Credere che ci siano problemi nella maggioranza di governo, libera dall'onere di trovare una vera alternativa e rende ancora più evidente quanto poco propositiva è l'opposizione che spera che sua Altezza si faccia fuori da solo... poveri illusi...

Per quanto riguarda il Gianfry io gli consiglio di fare le primarie del PD, magari vince...
Cmq è una cosa normalissima che in un partito che raccoglie il 35% dei voti ci siano persone che la pensano diversamente dal leader, ma sappiamo che il PDL non è un partito normale... e soprattutto sua Altezza non è un leader "normale". Il povero Gianfry ci doveva pensare prima...ormai lui e il suo vecchio partito sono stati fagocitati dall'immenso "appetito" di sua Altezza. Per fortuna, nonostante ictus e paresi, il senatur col cazzo che ha voluto fare un partito unico... a quest'ora sua Altezza avrebbe una statua di fianco ad Alberto da Giussano...

 

Poco dopo è arrivata la notizia della sentenza emessa da Bossi sul Governo che sarebbe “in caduta verticale” a causa di Fini e che ciò determinerebbe, secondo il Senatur, la fine dell’alleanza fra Lega e PDL. Come si dice…chi vivrà vedrà…

 


marzo        maggio
in evidenza

29 dicembre 2010 La fine dell'anno La fine dell'anno è arrivata. Il primo decennio del  XXI secolo si è concluso. Ho riascoltato i discorsi di fine anno dei nostri Presidenti della Repubblica. Qualcuno leggeva altri andavano a memoria. Gli argomenti? Disoccupazione, emigrazione, terrorismo, studenti, assassini comuni e politici.  la costanza di tali elementi  mi è ... (continua) Leggi tutto

chi sono
TheGianlucaTV
I libri per chiarelettere

I nuovi mostri
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

Italiopoli
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

prossimi appuntamenti
Tutti gli appuntamenti
archivio



Blog letto 1 volte
bacheca

Journalist Blogs - BlogCatalog Blog Directory Join My Community at MyBloglog! BlogItalia.it - La directory italiana dei blog TopOfBlogs