Blog: http://TheGianlucaTV.ilcannocchiale.it

Dottore...mi sto scongoogolando, che faccio??

Siete nervosi e stressati perchè la connessione a internet non è immediata? Avete crisi isteriche se rimanete lontani da Google per più di 3 nano secondi? Nessuna paura, si chiama Scongoogolamento, ha già colpito il 44% dei Britannici e un altro 27% si prepara ad esserne affetto. 
 
Che la nostra generazione sia sempre più dipendente da internet e dalle nuove tecnologie ormai è cosa nota e (purtroppo) non sorprende più assistere a scene di panico per mancanza di campo o incontrare coppie alle prese con telefonate o sms...ognuno per fatti suoi, ovvio.
Ma la notizia uscita ieri su Reuters (http://it.reuters.com/article/internetNews/idITCIA15025820080901) mi ha lasciato senza parole.

Dal sondaggio emerge che il 76% dei britannici non potrebbe vivere senza Internet, il 19% spende in media più tempo online che con le loro famiglie e il 47% pensa che nella vita Internet sia più importante della religione.
 
Ora, non voglio propinare sondaggi e percentuali in stile Berlusconi, però questi numeri devono far riflettere: può davvero un mezzo (seppur bellissimo e utilissimo) come internet annullare l'esistenza di qualcuno e diventare più importante della famiglia e di Dio? Ma soprattutto...perchè questo succede?
 
Forse prendere una boccata d'aria fresca ogni tanto non farebbe male a nessuno, e se compaiono i sintomi da scongoogolamento beh...pazientate ancora un attimo, gli studiosi sono alla ricerca di una terapia e sicuramente qualche casa farmaceutica è già pronta a produrre un antidepressivo ad hoc.
Meditate gente...meditate

Inviato da Marica

Pubblicato il 4/9/2008 alle 18.37 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web