Blog: http://TheGianlucaTV.ilcannocchiale.it

Incendio doloso distrugge Palazzo Industriale a Praga.

 Partiamo dalla fine. Mi trovo a Praga per lavoro, la partecipazione ad una fiera per conto dell'azienda di cui sono dipendente. Stamattina, appena sveglio, ho ricevuto un sms dal partner con cui stiamo prendendo parte all’evento, che recitava testualmente:  “Caro Gianluca, ho delle notizie veramente brutte.  La location che ospitava il nostro stand in fiera è stata completamente bruciata. Chiamami immediatamente”.

Dopo la telefonata ho ricollegato tutto. Ieri sera, il tassista che mi stava riaccompagnando in albergo, mi raccontava di un incendio che, qualche ora prima, aveva distrutto un importante edificio di Praga, specificando che in quell’edificio vi erano anche gli uffici di una facoltosa famiglia molto conosciuta in città, il cui rampollo era stato assassinato solo una settimana prima. Insomma sembrava un regolamento di conti in perfetto stile mafioso. Sconoscevo, allora, che l’edificio in questione fosse proprio quello in cui avevo lavorato durante il giorno.

Secondo il sito della BBC e ceskenoviny.cz, l’ala sinistra del Palazzo Industriale, costruito in Art Nouveau nel diciannovesimo secolo,  sede di importanti eventi fieristici internazionali (come quello in cui stavo lavorando, appunto) è stata completamente distrutta da un incendio scoppiato ieri intorno alle 19 e domato dai vigili del fuoco solo verso le 21.

L’intero polo fieristico, compreso il Palazzo Industriale, è affittato dall’azienda Incheba, il cui direttore è Vaclav Kocka, amico del leader dell’opposizione socialdemocratica (CSSD), Jiri Paroubek. 

Il figlio di Kocka è stato ucciso la settimana scorsa da un altro uomo d’affari durante un party organizzato dallo stesso Paroubek. Pare che un altro figlio di Kocka, Jan, abbia confermato che l’incendio è stato deliberatamente provocato per colpire la parte dell’edificio in affitto alla sua famiglia e sede degli uffici della loro azienda. Di contro, l’avvocato Josef Lzicar, che rappresenta la famiglia nel caso dell’assassionio di Kocka Jr, ha affermato di non sapere nulla dell’interpretazione del sinistro (un ulteriore attacco ai loro danni) data dai suoi assistiti. Il sindaco di Praga, Bem, si è detto „spaventato e preoccupato“ da una tale ipotesi.

Quello che è certo è che gli investigatori sembrano aver trovato evidenza della dolosità dell’incedio, sulla quale rimangono ormai pochissimi dubbi.

Il Palazzo Industriale rappresenta un grande patrimonio architettonico della città di Praga e già si parla di ricostruire l’ala sinistra andata in fiamme, della quale rimangono adesso solo le mura perimetrali. Si sono salvate invece la parte centrale e l’ala destra.

Il Palazzo Industriale, per 41 anni fino al 1989, fu la sede dei congressi del Partito Comunista Cecoslovacco.
Le immagini dell’incendio a questo link: http://news.bbc.co.uk/1/hi/world/europe/7675229.stm

Pubblicato il 17/10/2008 alle 11.58 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web