Blog: http://TheGianlucaTV.ilcannocchiale.it

Misteri d'Italia: Portella della Ginestra - Intervista di Enrico Deaglio a Michael Stern (2006)

Il 1° maggio 1947, nell'immediato dopoguerra, circa duemila lavoratori della zona di Piana degli Albanesi, in prevalenza contadini, si riunirono nella vallata di Portella della Ginestra per manifestare contro il latifondismo, a favore dell'occupazione delle terre incolte, e per festeggiare la vittoria del Blocco del Popolo nelle recenti elezioni per l'Assemblea Regionale Siciliana, svoltesi il 20 aprile di quell'anno .
Il bandito separatista Salvatore Giuliano e la sua banda fecero partire dalle colline circostanti numerose raffiche di mitra che lasciarono sul terreno, secondo le fonti ufficiali, 11 morti (9 adulti e 2 bambini) e 27 feriti, di cui alcuni morirono in seguito per le ferite riportate.
Nel 1949 Giuliano scrisse una lettera ai giornali, in cui affermava lo scopo politico della strage. Questa tesi fu smentita dall'allora ministro degli Interni Mario Scelba. Nel 1950, il bandito Giuliano fu assassinato dal suo luogotenente Gaspare Pisciotta, il quale morì avvelenato in carcere quattro anni più tardi, dopo aver affermato di voler rivelare i nomi dei mandanti della strage.
In questo video, inoltre, il giornalista americano Michael Stern, reporter di guerra durante il secondo conflitto mondiale, parla dei suoi rapporti con Berlusconi, Fini e Tremonti.

Pubblicato il 4/8/2010 alle 18.15 nella rubrica politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web